30 December 2007

10...9...8...7...6...5...4...3...2...1..........



(NOTA: consiglio di aprire il file con Mozilla Firefox, Explorer può dare problemi)

21 December 2007

~*~Buon Natale~*~Fijn Kerstdagen~*~Merry Christmas~*~


Tabelle di marcia da rispettare, forzature e "obblighi"??! No, grazie.

Solo il piacere di godere di noi stessi e di chi si ama nel modo che ci piace di più, ricordando che la vita è un Natale in divenire...

Cari Auguri a tutti!

Donatella xxx

17 December 2007

Dalle Parole di Cioccolato agli Incontri di Cioccolato...

Some People Art Print - Flavia Weedn

“Some people come into our lives and quickly go.
Some moves our souls to dance.
They awaken us to new understanding
with the passing whisper of their wisdom.
Some people make the sky more beautiful to gaze upon.
They stay in our lives for awhile,
leave footprints on our hearts
and we are never, ever the same.”
-Anonymous

Poi dici che il mondo è davvero piccolo. Un paio di settimane fa accade questo:


"Cara Fabdo/Parole di Cioccolato,
ho inciampato per purissimo caso nel tuo blog durante una ricerca su internet... scorro velocemente le righe che mi si presentano davanti e sgrano gli occhi per la similarità di gusti in musica, libri, citazioni etc...
Sono un'italiana di 37 anni che vive a rotterdam da 2 anni e mezzo, anch'io da 6 anni con la valigia in mano, adoro pane e tulipani, le fate ignoranti ( e il quadro di magritte da cui origina il titolo), la meglio gioventù, la conversazione tra il piccolo principe e la volpe, le poesie di fernando pessoa e poi mi fermo e non continuo...
...
Spero di sentirti"
Lei non poteva saperlo ma viviamo praticamente nella stessa città!!!
Non vi dico la sorpresa nel ricevere questa mail. E certo che mi sono fatta sentire ^_^. L'ho chiamata e ci siamo messe d'accordo per incontrarci quanto prima.
E così oggi pomeriggio, in una pittoresca cioccolateria :p, ci siamo incontrate. Ed è stata magia... Circondate da cioccolata e dal suo profumo, ci siamo immerse nelle nostre reciproche storie che si sono in questo incredibile modo incrociate...
Se penso che vivo qui da più di cinque anni e non conosco nessun italiano, questo incontro assume per me un valore ancora più straordinario!
Poter parlare di noi, ascoltare, guardarci negli occhi, ridere, sorprenderci, commuoverci, condividere molte esperienze...e parlare, parlare scoprendo sempre più traits d'union...
Bello, bello, bello!
Come se non bastasse, facciamo anche lo stesso lavoro, che più che lavoro per entrambi è una passione... e che passione!
E poi Magritte e le fate, Amélie, il Piccolo Principe, Pessoa, Yann Tiersen e tanto altro....
'Sconvolgente a tratti allucinante' ^_^... e tu Ste sai che intendo! ^_^

Oggi sono diventata più ricca: ho trovato un tesoro ^_^

13 December 2007

Donatella... Presente!

L'altro giorno pensavo...Ma perchè non dare un volto alle parole di questo blog?!
Mi sembra quasi di essere diventata come la moglie del Tenente Colombo: lui ne parla sempre ma non si è mai vista! ^_^
La scelta iniziale dell'anonimato non ha più alcun senso per me, quindi trovo che sia giunto il momento di presentarmi come si conviene. Ecco.
E' anche un modo per accorciare le "distanze" e rendere tutto meno virtuale, soprattutto, per chi di voi segue con affetto il mio mondo, e quell'affetto me lo testimonia giornalmente.

Scusate il ritardo. Piacere, questa sono io, Donatella ^_^




07 December 2007

***Buon Compleanno***ISABELLA***Fijn Verjaardag***

Rosa di Primavera, isola in mezzo al mare, lampada nella sera, Stella Polare... Bellamore mio...nella luna e nel sole fatti guardare, fatti vivere, fatti amare...
Sei la mia vita. Mamma xxx
Isabella
2 anni*2 jaar
Pappa houdt er veel van jou. Je bent het meest onbetaalbare geschenk voor mij, en ik zal je met alle mogelijkheden beschermen.
Vandaag gaat pappa twee kaarsen voor je halen voor op de taart. Ik ben benieuwd hoe je eruit ziet na de taart. Fotocamera staat klaar :)


Vandaag spreek je ook over de "SLEOETEL" die overal in wordt gestopt. Ook de USB poort van pappa! :)
Maar ik denk dat je alvast de eerste sleutel wilt voor het nieuwe huis die we gekocht hebben zodat je kan spelen in een mooie omgeving en nieuwe vriendjes en vriendinnetjes kan maken. :)


Ik hou heel veel van jou. Pappa xxx

03 December 2007

Sinterklaasfeest

Piet e Sinterklaas , di Julia Mooiman (7 anni)

La leggenda di San Nicola è alla base della grande festa olandese e belga di Sinterklaas che, a sua volta, ha dato origine al mito ed al nome di Santa Claus nelle sue diverse varianti.
Qui in Olanda Sinterklaas non è Babbo Natale, quest'ultimo, infatti,viene chiamato Kerstman (letteralmente: "Uomo di Natale").
Sint Klaas o Sint Nicolaas che dir si voglia, arriva prima di Babbo Natale, il 5 dicembre, data in cui distribuisce i doni ai bambini più buoni. E il suo compleanno risulta essere il 6 di dicembre (che coincide appunto con San Nicola).

Sempre secondo la leggenda, Sint Nicolaas arriva in piroscafo dalla Spagna ed è accompagnato dai suoi aiutanti mori i Piet.
Gli abiti di Sinterklaas sono simili a quelli di un vescovo. Porta una mitra (un copricapo liturgico) rossa, con una croce dorata e si appoggia ad un pastorale. Il richiamo al vescovo di Mira è ancora evidente. Sinterklaas ha un cavallo bianco di nome Amèrigo, con il quale vola sui tetti per portare i doni ai bambini. I Piet, con dei grandi sacchi, scendono nei comignoli per lasciare i regalini vicino le scarpe dei bambini, messe davanti al caminetto o le finestre. Nelle scarpe i bambini mettono una carota per Amérigo, o dei disegnini fatti apposta per Sinterklaas.
Nonostante la parte estremamente commerciale legata all'evento, Sinterklaas è davvero una festa gioiosa per i bambini. Già dal suo arrivo con il piroscafo, migliaia di bambini in tutta l'Olanda, lo salutano sognanti e festosi. Cliccando qui, potete vedere l'arrivo di Sinterklaas e dei suoi Piet a Kampen il 17 novembre scorso, trasmesso nel telegiornale dei bambini. Il video è in olandese, ma le immagini sono abbastanza eloquenti. ^_^


L'arrivo di Sinterklaas, di Rick Pasker (6 anni)

Questa ricorrenza, da noi conosciuta marginalmente per via della festività di San Nicola, fino ad ora l'ho vissuta come una delle cose pittoresche di qui.
Da quest'anno però, con la piccola Poppi che ha quasi due anni e capisce un sacco di cose, Sinterklaas si è illuminato per me di una luce nuova.
Poppi lo chiama "Klaaaas" e, quando lo vede in giro o in televisione, comincia a gridare il suo nome e ballare felice! ^_^
Noi abbiamo già messo una scarpetta con una carota vicino la finestra, aspettando l'arrivo, il 5 notte, di Sint Nicolaas con i cadeautjes= regalini (che si pronuncia cadochies) per la nostra piccoletta, che ne ignora il significato ma che gioisce, come noi nel vedere lei, di tutte queste giocose novità.
Per l'intanto lei si gode Sint, i colori, le canzoncine e le kruidnoten (= craudnoten, letteralmente, noci speziate), che sono i dolcettini tipici che i festosi Piet distribuiscono abbondantemente per strada non appena vedono dei bambini.
Poppi dice: "mamma nooooten..." e, tutta felice, mi tende la mano e mi porta davanti al barattolo dove sono conservate. Tutto questo non ha prezzo! ^_^


Sinterklaas e Piet sul tetto, di Tirza Brink (7 anni)

Per me, questa festività, è come se fosse Natale e Befana tutto in uno, anticipato e raddoppiato!
Prescindendo volutamente da ogni discussione, che si può legittimamente sollevare, sull'aspetto religioso e/o consumistico della ricorrenza, vi assicuro che l'atmosfera serena e allegra di questi giorni, dimostra come la "magia" di Sinterklaas, come quella del Natale in generale, è così forte da risvegliare tutti i bambini, anche quelli nascosti in noi grandi.
Sarà buonismo scaturito dalla particolare euforia tipica di questo periodo dell'anno, dirà qualcuno. Forse. O forse no, dico io.
Ma sono fermamente convinta che dobbiamo essere noi grandi, a saper custodire e a trasmettere ai nostri figli, in maniera corretta il messaggio legato ad eventi come questo (Natale, Befana, Pasqua, etc.) :
dare, donare e donarsi al prossimo, per il piacere di farlo, senza aspettarsi nulla in cambio
.
E' quella l'unica cosa che conta. Dovrebbe essere una regola universale.
Se tutti lo facessimo, a prescindere dai credo, riceveremmo inaspettatamente il dono dello stupore e della gioia che ne deriva, scoprendo che il prossimo siamo anche noi.

Come diceva Aristotele "La speranza è un sogno ad occhi aperti", e io, allora, voglio proprio continuare a sognare.

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...