08 April 2008

Datemi un martello...

...Che cosa ne vuoi fare?!
... Lo voglio dare in testa a chi non mi va!! Sì! Sì! Sì!

Fin qui la Big Little Rita :) Ma se una persona a voi mooooooolto cara, quando le chiedete ripetutamente di fare delle cose importanti che SOLO lei può fare, in risposta, si-ste-ma-ti-ca-mente, le rimanda a POI, parente di MAI, voi che fate???!
No, ve lo chiedo perchè, quello che faccio io (cioè sbottare dopo la milionesima volta che ho garbatamente chiesto, senza ricevere alcun segno di vita) evidentemente non va bene... uffa :(
Vi dico, cambiare marito, non è un'opzione :D (anche se ci ho pensato ih ih ih ^_^)
E la risposta "se lo ami lo accetti per com'è", che fa tanto MulinoBianco, con me sbaglia palazzo!!! :)
Detto ciò, si accettano consigli, da chi di voi ha trovato un rimedio, una pozione, un elisir... qualsiasi cosa che aiuti, insomma... :)
...Non si sa mai che, con una terapia di gruppo blogghettara non riescono ad aprirmisi orizzonti e frontiere nuovi, prima che utilizzi davvero quel martello!!!! ... TI-U.. DU DU DA... TIU DU DA... ;D

17 comments:

Giovanna said...

io lo sputtano davanti a sua madre ( mia complice)... non che funzioni eh! ma almeno mi sfogo ;)

fabdo said...

Gio', già fatto...non funziona! Anche la mamma è disperata!!! ah ah ah :)

vjj said...

ummm... sì sì! Ho presente il tipo... tipo TOSTO... io proverei comprando una blocchetto di post-it e appiccicandoli un po' in ogni dove con sù scritto il promemoria... secondo me l'ossessione è l'arma vincente!!!
PS(x il video di B Write): ...ma sei simpaticissima!!!^_^
Ciao e (mi rifaccio alla legenda)tot gauw

Simona said...

L'approccio che uso io e' variabile, a seconda della cosa richiesta. L'importante e' non arrabbiarsi, perche', in generale, arrabbiarsi non fa bene a nessuno. La via secondo me e' quella dello spiegare alla controparte come e quanto la cosa richiesta sia importante per te e poi lasciarlo decidere. In pratica, usare la razionalita' a fronte di un atteggiamento che, in quanto innato, sara' sempre quello piu' facile da adottare.
Scusa la curiosita', che lavoro fa tuo marito?

fabdo said...

Ciaooo e benvenuta vjj! :)
Post-it, dici?! Naaaaaaa...
Tu pensa che lui ama le TO DO LIST, sai quante ne ho in attesa di esecuzione??!! :))))

p.s.grazie e tot ziens! :)

Simona, lo so, lo so...la mia è una provocazione.
Anche se, in tutta onestà, ci sono momenti, come stamattina, che una ha già i suoi problemi e pensieri per la testa e basta quella famosa goccia per far traboccare il vaso...L'approccio ZEN va a farsi friggere! :)
Lui è un ingegnere e si occupa di ICT. Per quello che riguarda me, il suo più grande problema è il disordine!!!

berry said...

disordine?
chi mi ha chiamato?
hai detto disordine? sono uno specialista del caso!

Alla luce dei fatti e analizzando la tua posizione ti posso dire che mischiando la pazienza con il dialogo si fanno miracoli.
buonanott'

Simona said...

Ognuno di noi ha una dose di entropia da gestire e loro (i due mariti) la collocano fuori del computer, nell'ambiente. Noi abbiamo una visione d'insieme diversa. E la tensione tra le due visioni, purtroppo, rimane, quindi occorre trovare un accomodamento. L'approccio Zen e' una cosa da tenere presente, poi non e' detto che funziona sempre.

Viviana said...

ah ah ah aha h ah aah h aah ahah h a
ecco.. se lo ami lo accetti in effetti ti fa venire ancora + voglia di armarti coi martelli quindi ecco.. no!
parlare parlare parlare.. eh eh imamgino che tu abbia già parlato parlato parlato...
sciopero bianco????!! :D
ti dico il consiglio che mi darebbe una mia cara amica: daghe 'na testà ah ah ahh

giuliana said...

so di cosa parli, potrei averlo scritto io, questo post. di solito cerco di mantenere un atteggiamento zen, ma ogni tanto sbotto. i risultati, però, li ottengo solo quando me ne sto immobile ad aspettare che la situazione precipiti. faccio un esempio: la sua cassetta degli attrezzi è davanti alla porta del bagno e non accenna a tornarsene a posto? io la evito accuratamente. lui prima o poi ci si disfa un piede contro. e il gioco è fatto ;)

Annachiara said...

Io ti posso dare UNA martello.
Mi ti posso dare tutta, servisse a qualcosa! ;-)

Excalibur said...

uffaaaaaaa il mio commento è sparito!! mah ogni tanto il sistema dei commenti da i numeri! :)

Gelato al limon said...

Un sistema infallibile esiste: gli tiri giú i pantaloni, gli sfili le mutande, poi cominci a manovrare il suo attrezzo migliore e sul piú bello gli dici: "Il resto lo facciamo quando hai fatto quel lavoro che ti ho chiesto". E non chiamatelo sistema del c...o, funziona!

marcella candido cianchetti said...

che forza ciao

cuochetta said...

Io sono con una marea di cose da completare in una casa che abbiamo acquistato nel 2005 quando Chiara era nel pancione.... ora siamo con Chiara che parla come un adulto... e lui? Ancora con le cosette da sistemare... come vedi...
siamo sulla stessa barca anche in questo...

^__^

radha said...

secondo me:
punto n1 dovresti parlare del più e del meno come se nulla fosse
n2 inframezzare il discorso con input illogici del tipo: sai oggi è successo questo...labbra di gallina fai (e qui aggiungi quello che deve fare) subito..poi sono andata..(e continui come se nulla fosse)
n3 spiegazione: l'input deve seguire immediatamente la frase senza senzo come labbra di gallina o altro; lì il cervello si impanta e il comando successivo va direttamente nell'area inconscia (che poi è quella che spinge la motivazione) e non viene giudicato razionalizzato e quindi respinto, cioè si bypassano le difese emotiche che impediscono di attuare il compito che razionalmente viene giudicato comunque positivo, un piccolo blackout operativo e funzionale...n'est pas?
un abbrabacio cioè un baciaccio

fabdo said...

berry...non oso immaginare che cosa c'è nella scatola!!! ^_^
Povero Pigsy!!! :))
Io mischio, mischio, ma dall'altra parte spesso l'orecchio è da mercante! :)

Simona, sono d'accordo con te. Come ti ho detto, però, ci sono momenti in cui, per questo modo di fare-non fare, si arriva all'ingolfamento. Di conseguenza tutto diventa meno sopportabile...
Non va di discutere neanche a me, e dopo la "sfuriata" dell'altro giorno, sono in silenzio stampa :)

Vivi, tesora mia :), se è per quello, negli ultimi tempi, fra i miliardi di cose da fare, lo scipero è bianco che più bianco non si può!!! :DDDD

Giuliana, pensa quanto sono cambiata io da quando sono a Nord: dall'essere una fabbrica di fuochi d'artificio, mi sono trasformata in un'allieva di Giobbe! ;)
Su alcune cose, però, quando la misura è colma, straripo!!! :D

Annachiara, che aspetti a venire?! :DDDDD

excalibur, blogger ogni tanto sclera o_O Capita anche a me di lasciare commenti e di non ritrovarli più °_°
Ma cosa avevi scritto? :)

gal, così crudele non sono ;)

marcella, ti riferisci alla Pavone?! :)

annina mia...che dire?! :DDD

radha, visto che ultimamente sono in vena cantereccia ;), te lo faccio dire da lei...

Mammazan said...

Cara Fabdo
Se tuo marito è disordinato e molto è un problema.
Mio figlio che ora vive per conto suo a Milano lo è molto e anche la sua ragazza per cui....
Però si sforza di rimediare.
Faglielo notare con calma, ripetutamente, specie quando cerca disperatamente qualcosa , magari importante e non la trova.
Ciao e auguri
Grazia

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...