25 May 2008

Scrivo uno leggi tre e tanti auguri a me! ^_^

AVVISO AI NAVIGANTI: quello che segue è un post di tutto di più.
Alto rischio di smarrimento: munitevi di bussola! :)))


Donatella 1° Compleanno: me sto' a fa' vecchiaaaaa!!! ^_=

Il 25 aprile dello scorso anno (è passato già un anno e un mese!!!), quando ho intrapreso questa avventura l'ho fatto per puro egoismo. Avevo bisogno di uno spazio mio, solo mio.
Una sorta di camera di decompressione e risonanza. Con il passare del tempo, questa mia dimora, nata virtuale, si è popolata di persone reali che mi hanno saputo sorprendere, ascoltare, criticare, consolare, incoraggiare, commuovere, insegnare...
Insomma una piacevole sorpresa scoprire un mondo al di fuori dal mio che piano piano è diventato parte della mia quotidianità.
Sono davvero contenta e vi ringrazio per esserci. Tutti! ^_^

Un doppio grazie va a chi di voi ha voluto persino onorarmi, sempre in quest'anno di blog, di alcuni premiiiii!!! :)))
Il premio in sè è ovviamente il pretesto, sono le motivazioni quelle mi hanno piacevolmente sorpresa nonchè commosso. E lo sapete ormai che la piaggeria non abita qui. ;) Grazie ancora a

Barbara per questo:







Stefania per questo:








Viviana per questo:




Annina e Viviana per questo:








Francesco, Francesca e Maurizio per questo:




Passando di palo in frasca (vi avevo avvertito però ;D), un bel pò di tempo fa sono stata invitata da Nostra Signora dei Dolci aka Dolcetto, a partecipare al meme delle "6 cose che amo". Poi sono stata invitata al meme "fotografare 5 cose che raccontano di me o che mi stanno a cuore" ma non ricordo più da chi e me ne scuso :)
Ho ricevuto altri inviti ad altrettanti meme ma è passato così tanto tempo che anche questi non li ricordo più. Perdono Perdono Perdono! ;)))
In questo periodo così indaffarato, è già una fortuna se mi ricordo dove parcheggio l'auto!
Ritornando ai meme, ho pensato di fare un remix dei due ed il risultato è questo: "quello che amo... in cinque foto" ^_=

1. Amo i suoi occhi, il suo odore, la sua pelle. Sensazioni profondissime che mi nascono dentro, proprio dove lei è nata.
Amo la mia Isabella.

2. Mi piace cucinare, mangiare e tutto quello che riguarda la buona tavola. Non si era capito, no?! :)
Adoro i libri di cucina e ho una discreta biblioteca culinaria. Sono particolarmente attratta dai libri con foto al seguito. Quelli che, per intenderci, fanno venire l'acquolina in bocca già a guardare! Questo un assaggio :)


3. Amo amare. Sono una passionaria. Le mie emozioni sono spesso travolgenti e le conseguenze non sono da meno ;D


Rotterdam, 05.06.2003

4.
Mi affascina l'arte e tutto quello che le gira intorno.
I miei momenti liberi li dedico anche al crafting spaziando dal cucito, alla pittura, dal decoupage al punto croce, la maglia e l'uncinetto... Se non si fosse capito, mi piace avere le mani in pasta insomma :) e si chiude il cerchio con il punto 2. :)
Mi piace osservare e, se qualcosa mi ispira profondamente, cerco di realizzarla da me.
Le creazioni qui sotto le ho fatte tutte per la nascita di Billa :)


5. Amo la notte. L'oscurità e il silenzio che le appartiene, li sento come un caldo e accogliente abbraccio...sono un posto sicuro dove far riposare i miei pensieri...
Da sempre sono una giraluna :)

p.s. Come sapete, io sono una guastameme certificata :)
Li rilancio e chi volesse raccoglierli nella versione originale o remixata, è libero di farlo ;D

21 May 2008

come in ogni favola...


che si rispetti, non poteva mancare la Regina Cattiva di turno, la più bella del reame insomma.

Che mica sono tutte rose e fiori amici miei, anche qui abbiamo quelli che si credono di essere chissà chi, che ostentano le proprie posizioni lavorative, che sfoggiano dalla sera alla mattina vestiti di marca, che, in quanto persone "mondane", si sentono (a loro dire) pesci fuor d'acqua in questo "paesino di contadini" (e quoto). Ma che, quando si tratta di cose serie, per procastinare si nascondono dietro parole come "modernità" e "simmetria" perchè, in realtà, non hanno un centesimo da spendere.
Lo so, non si capisce molto ciò che dico, ma sto scrivendo a getto di nervi, chiedo perdono.
Purtroppo la "Bella" (si fa per dire) in questione e il suo consorte ombra, sono nostri diretti vicini.
Abbiamo, ahinoi, in comune il patio sul davanti della casa e un lato del giardino.
Ci siamo sentiti e abbiamo discusso sulle varie possibilità e soluzioni comuni ed eravamo più o meno in sintonia. Poi, quando siamo arrivati al clou, li abbiamo persi e i motivi sono ora molto chiari: i soldi.
Ma mi chiedo, è così difficile dire apertamente e schiettamente di avere un determinato budget? Evidentemente per loro lo è, perciò si comincia con le più assurde nonchè patetiche arrampicate sugli specchi.
La casa sapete, è in stile anni '30. La Regina, a suo dire, vuole dare un aspetto moderno al tutto, quindi ha scelto per il patio mattoncini di cemento armato. In una parola: ORRIBILI!!!
Lo so, de gustibus non est disputandum, ma di grazia, se vuoi dare andare sul moderno, perchè ti compri una casa costruita nel 2007 in puro stile anni '30? Booooooooh! 
Il contrasto ci può stare se fatto con criterio, ma, credetemi il suo non è "moderno", è solo BRUTTO BRUTTO! Pace, lei si fa la sua metà e noi la nostra. Caso chiuso.
Per il confine del giardino, stessa storia, solo la scusa cambia: "vorrei che tutto fosse simmetrico" dice la Regina, "a destra ho una cosa, deve essere così anche a sinistra".
Be' certo, ma allora perchè non ti sei comprata una casa indipendente così facevi quello che ti pareva e piaceva upside down, round and round?!
A dire il vero, anche se si hanno dei vicini confinanti, anche nel nostro caso si può decidere di fare quello che si vuole nell'ambito dei propri confini. Questo significa, ovviamente, che ti paghi tutto da solo e non dimezzi le spese.
Nella pratica, soprattutto per mantenere buoni rapporti di vicinato, si discute sempre con i vicini sulle varie possibilità e si viene nell'99% dei casi a compromessi. A noi è capitato l'1%!!
Ho appreso dagli altri vicini, che "symmetrische" (da allora così soprannominata), in pratica ha fatto con tutti loro quello che ha voluto, imponendo, con la sua vocina delicata, quello che voleva lei sin dall'inizio, ma pagando la metà.
Attenzione, questo non significa che gli altri siano dei cretini, significa solo che, per scelta, non hanno voluto iniziare discussioni con qualcuno che, vuoi o non vuoi, vedrai ogni giorno.
Resta il fatto che questo comportamento non è corretto e la prepotenza regna sovrana. Ed è qui che io, sudica D.O.C. letteralmente bbollo con due b!!!!!!
Anche il mio buon senso mi dice di non curarmi di lei, guardare e passare.
E' quello cattivo a preoccuparmi, visto che si è rotto le palle!

p.s. scusate, ma quando ce vo' ce vo'!

12 May 2008

Aggiungi un posto a tavola...

Quante cose tutte in un giorno.

Dopo due mesi e mezzo di soggiorno olandese, i piccolinis ieri sono rientrati in Patria.
Io mooooooooooooooooooooolto triste :((((
Mentre mi aggiravo per casa avvolta nella mia tristezza, con due occhi a pallone e in compagnia di un mal di testa forza 12/10, dalla porta finestra della cucina che era aperta, ho salutato i vicini che erano nel giardino seduti intorno ad un tavolo a chiacchierare fra di loro. Non appena mi ha vista, E. ha chiesto a me e a Ronald se avevamo voglia e tempo di unirci a loro. Senza pensarci due volte, ci siamo uniti alla compagnia.
I bambini erano già fuori a giocare tutti insieme. In pratica i giardini delle rispettive case non sono ancora stati separati dalle palizzate per cui abbiamo un gigantesco giardino dove le piccole pesti scorazzano in libertà :)
Abbiamo parlato di noi, ci siamo conosciuti reciprocamente un pò di più.
Tante domande, ovviamente, su come sono finita in Olanda, se mi piace, se mi manca la bella Italia e sul mio lavoro.
Un bel pomeriggio insomma. Leggero e spensierato. Proprio quello di cui avevo bisogno per distrarmi dai miei pensieri lacrimosi.
Verso le 18.30 (orario in cui normalmente qui si cena) W., il marito di E., ha detto che avrebbe infornato delle pizze per i bambini. Mi ha fatto sorridere perchè ha detto di vergognarsi come un ladro per il fatto che le pizze erano di quelle surgelate :)
Io gli ho risposto che non era proprio il caso perchè io non sono mica un'italiana con la puzza sotto il naso, del genere integralista/purista e che, ogni tanto, le uso anche io. Ci siamo messi tutti a ridere.
Per noi grandi, ho proposto una "pastata" che è stata accettata di buon cuore. In quattro e quattrotto, ho preparato i fusilli alla pizzaiola che abbiamo mangiato in giardino :)
Dopo il tris di pasta sia per W. che per E., ho offerto il mio limoncello ghiacciato. Anche questo graditissimo.
Fra una chiacchiera e l'altra, quando ci siamo salutati verso le dieci, loro mi hanno detto di sentirsi fortunati ad avere una vicina come me e per di più italiana (=buona tavola!) :))
Io, lusingata da tanti complimenti ho risposto che è bello per me sentirmi come a casa, con persone che, in fondo, conosco solo da poco.
Il giorno è così finito. Stanchissima emotivamente, sono andata a letto e, pensando a nonna Osi e nonno Addo, mi sono addormentata con un sorriso.

06 May 2008

La casa di Billa & il nuovo "codice"

Una delle ragioni fondamentali del nostro trasloco era quella di offrire alla nostra Billa un ambiente migliore dove crescere, diverso da quello di una grande ed impersonale città, come lo è (secondo noi) Rotterdàm.
Poco più di due settimane di effettiva vita qui ad Enkhuizen e possiamo dire, soddisfatti, che la missione è compiuta! :)
Dopo due giorni di adattamento al nuovo ambiente, la piccola ha già le sue amichette: Sòphie (la prima, quella del cuore ^_^), Merel, Fleur e anche il gatto Napòleon (dei vicini) del quale è innamorata pazza! :)
Non c'è niente di più bello che vederla giocare, scorazzare all'aria aperta, felicissima in mezzo a tanti bambini. E' una sensazione che non può che farci gioire.
La signorina preferisce i bambini più grandi di lei, le tre amichette di cui sopra, infatti, hanno in media 6 anni e vanno già a scuola. Sòphie ha una sorellina, Wende, di quasi due anni, si può dire coetanea di Billa che ne ha quasi due e mezzo, ma che la mia piccoletta considera "baby"e con la quale gioca un pò meno O_o
E' uno spasso vederla fra loro, lei la più piccola, con un temperamento spiccato, peperino peperino tutto italiano :), che tiene testa a chiunque! Che personaggio! ^_^ Se il buongiorno si vede dal mattino....ahi ahia ahiiiii :)))
Negli ultimi tempi io e Ronald siamo diventati rispettivamente mamma "Matilla" e pàpa "Nonald" e ci fa morire dalle risate quando ci sentiamo chiamare così e siccome la furbetta lo sa, ci chiama in continuazione:)
Si è legata moltissimo anche ai "piccolinis" (è quasi due mesi e mezzo che sono qui in trasferta) che chiama "nonna Osi" e "nonno Addo"e spero che non soffra quando domenica prossima partiranno. Io sicuramente sì :(
Sul fronte lingue, come già avevo anticipato, sono io quella che ha più difficoltà a parlarle in italiano, visto che tutto quello che mi circonda è olandese 100% e per me è più naturale e diretto parlarle in quella lingua.
Certo, la presenza dei miei genitori aiuta moltissimo perchè, di fatto, la lingua parlata in casa è l'italiano. Ora che andranno via, però, tornerò ad essere minoritaria :) e le difficoltà saranno maggiori. Considerato anche che la casa si riempie spesso di bambini che ovviamente parlano olandese. Isabella parla con loro in olandese e qualche volta fa capolino una parola italiana tipo "mamma mia" o "mannaggia" o ancora "attenta" oppure, per indicare il coniglietto Snuffy di Fleur e Merel "conino" ^_^
Non ha nessuna difficoltà a capire quando io o i nonni le parliamo in italiano, anche se risponde prevalentemente in olandese.
Ripeto, le difficoltà sono tutte mie, strano per quanto possa sembrare. Nella mia sala comandi si crea confusione, troppa. Mah... sarà l'età?! :)

Per tornare a la beddhazza della mamma, ora è nel giardino di Fleur e Merel che zompetta sul loro trampolino o per dirla a modo suo: "Billa springen"= Billa springhen= Billa saltare ^_^
Anzi... zompa di qua e zompa di là è meglio che la vada a controlla' ^_^
Baci baci e a presto! :D

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...