03 November 2010

SnB

E' da un pò che volevo parlare di craftingche detto così fa' molto chic, cioè di tutte quelle attività manuali/creative che vanno dalla maglia, all'uncinetto passando per il cucito e il ricamo, fino alla lavorazione della terra cotta e del metallo, del vetro, e tanto tanto altro, e che spesso vengono viste come cose "da vecchi".
Niente di più falso.

Sulla scia dell'hype statunitense e inglese, l'uncinetto, la maglia, il cucito, per esempio, nell'ultimo decennio sono diventati un cult. Ragazze e ragazzi molto giovani si cimentano, con piacere e orgoglio, in queste attività
Si sono creati in tutto il mondo numerosissimi club che riuniscono persone che amano creare con le proprie manine. Uno dei più conosciuti, che riunisce gli amanti del knitting e del crochet (maglia e uncinetto), è Stitch 'n Bitch, che si potrebbe tradurre come Punti&Chiacchiere. L'utilizzo di questo nome risale almeno al 1940. Ma è diventato un fenomeno mondiale in seguito alla pubblicazione da parte di Debbie Stoller, creatrice del primo Club SnB a New York City, di manuali per la maglia e l'uncinetto, intitolati proprio Stitch 'n Bitch.
Quindi gente che vuole condividere questa passione con altre persone, si riunisce almeno una volta al mese in un caffè, una sala da tè, una casa, e lì, fra un punto e l'altro, si chiacchiera, ci si diverte e soprattutto si fà qualcosa per sè. 
A New York, Londra, Amsterdam ci sono addirittura dei caffè monotematici SnB e lì, fra un cappuccino, un té, un pezzo di torta, si sferruzza un pò.
Qui in Olanda, poi, ci sono addirittura club maschili di maglia e uncinetto: strafighi! ^_^

Tornando a me, l'uncinetto e la maglia mi sono stati insegnati da una zia quando avevo 10-12 anni. Come per la bici, una volta imparato, non l'ho più scordato. Le mie conoscenze però, si limitavano per la maglia a dritti e rovesci, e per l'uncinetto a semplici catenelle.
Durante la gravidanza, in preda ad una delle tante tempeste ormonali, mi è presa la voglia di 'uncinettare' e di ricamare a punto croce. Detto fatto, o quasi. Il punto croce, molto semplice, l'ho imparato d'emblée. Per l'uncinetto, oltre alle catenelle, ho imparato qualche altro punto base e viaaa ho creato la mia piccola coperta patchwork per la culla della baby Billa in arrivo. Che satisfecscion!! :) E soprattutto che rilassamento! Sì, perchè quando sono impegnata con l'uncinetto, soprattutto, la mia testa magicamente si svuota da tutti i pensieri, e fluttua leggera come una bolla di sapone. Che bella senzasione!
Così, dalla piccola coperta sono passata alle sciarpe, ai cappellini, ai ponchos. Piccole cose ma di grande soddisfazione personale. Rispondere "l'ho fatto io!" a chi ti chiede dove lo hai comprato, non ha prezzo!
Questa passione mi ha spinto a cercare nella cittadina dove abito, un Club Stitch 'n Bitch, che purtroppo non c'è. Ma non mi sono persa d'animo ed ho deciso di crearne uno io!
Ora si tratta di prendere contatto con qualche caffè locale per valutare la loro disponibilità ed eventuale collaborazione, e poi pubblicizzare un pò l'idea con delle inserzioni in bacheca al super e in giornali locali, sperando di trovare compagni d'avventura.
Per l'intanto, fra un punto e l'altro, mi diverto un mondo a mettere in piedi il progetto, logo e blog inclusi. Anche questo è crafting, no?! :)

8 comments:

jazz said...

ehm...prenoterei un poncho, se è possibile...ehm...adoro i ponchos :)

Simona said...

Il nome SnB mi e' sempre piaciuto un sacco. In bocca al lupo per questa nuova impresa.

fabdo said...

di che colore jazz? nero o 'giallo'? :)))

anche a me Simona, dalla prima volta che l'ho sentito nominare!
Si apre un mondo con solo due parole!
Fingers crossed!

jazz said...

Nero a striscie gialle.
Sul retro la scritta in caratteri glitter "Ape Maya Never Dies".

fabdo said...

ahahahahahahah pensavo "Ape Maya forever" ahahahahahah
ma vedo che te ne intendi proprio di cartoni!!! mmmm qui la cosa si colora di giallo tweety, mi sa che dovrò avvalermi dei servizi di Garbino ;)

nonsisamai said...

dev'essere la gravidanza allora! anch'io mi sono messa a...beh, "cucire: e' una parola grossa, pero' a creare :)

hai ragione, libera la mente e da' soddisfazione.

in bocca al lupo per il club!!

fabdo said...

grazie Emanuela :)
Sarà la sindrome del nido, non lo so, ma succede a più di una donna in gravidanza...
Alla fine, non importa perchè e per come, quello che conta e che si faccia qualcosa per sè avendone piacere, no?!

Marica said...

anche io mi sono messa a fare l'uncinetto, da qualche mese :-)
molto divertente

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...