26 May 2011

mamma e papà

per tutta la giornata di ieri ero serena, anche i giorni precedenti al fatidico incontro lo ero. Con tanta fatica e impegno, ho raggiunto un equilibrio.
La notte scorsa, però, ho dormito male e oggi mi sento un pò giù. Credo di aver risentito il colpo solo ora. E' definitivo, mi opero. E anche se, come mi ha detto il dottore ieri, in qualsiasi momento posso tirarmi indietro, so che la mia decisione è presa. 
Oggi, più che mai, ho sentito il bisogno di dirlo ai miei genitori. Non potevo più tacere e tenerli all'oscuro.
Così qualche ora fa, quando papà mi ha chiamata con Skype, gliel'ho detto. Anche la mamma c'era. Hanno ascoltato in silenzio le mie ragioni e poi papà mi ha detto che ha piena fiducia in me e che se sono arrivata a questa decisione vuol dire che ritengo sia quella giusta. La mamma, con mia somma sorpresa, mi ha detto la stessa cosa. 
Non un "ma", non un "se". Niente. Puro, forte e totale appoggio di chi mi AMA.
Temevo un pò la reazione della mamma, perchè di stare ad ascoltare le più nefaste conseguenze di una simile operazione (per quello che apprende in TV), non mi andava proprio. Invece quello che mi ha detto è che devo pensare a me stessa, alla mia salute e al futuro di mia figlia che ha bisogno di me. E poi, come mi aspettavo, lei sarà al mio fianco per tutto il tempo che ne avrò bisogno. 
Che bella sensazione, che sollievo. Ma anche che grande emozione. Ho sentito davvero il loro abbraccio, quello di chi non si limita a darti un appoggio vuoto e di circostanza, ma di chi mi tiene stretta la mano e cammina con me. 
Papà, per natura, evita argomenti come operazioni, malattie, medicine, dottori, perchè si spaventa. Nonostante non volesse sapere i dettagli, le sue parole e il suo sguardo erano per me, mi venivano anche loro ad aiutare. 
Negli occhi lucidi della mamma ho visto tutto il suo Amore. Lo sa che non è facile per me. Mi ha detto: "Amore mio, tu sei la mia forza, stai su, sii positiva che tutto andrà bene. Fra un poco arriviamo noi!".
Quando abbiamo chiuso, ho pianto. Lacrime liberatorie, ma soprattutto di commozione per quello che mi hanno trasmesso i miei genitori riempiendomi il cuore. 
Dopo mio marito, loro due sono le persone di cui avevo bisogno in questo momento della mia vita. Sapere di averli davvero al mio fianco, non può che darmi ancora più forza e coraggio nell'affrontare questa difficile sfida.

Grazie mamma, Grazie papà. 

No comments:

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...