05 June 2012

il mio mini triathlon

di traguardi dopo l'operazione (e 35 kg in meno) ne ho raggiunti e ne sono molto orgogliosa. Tante sorprendenti nuove prime volte, popolano la mia vita da falsa magra.
Prendi la giornata di oggi: stamattina 50 vasche in piscina (1,25 km di nuoto in 50 minuti), nel pomeriggio 5 km a piedi per la seconda tappa della Avond 4 Daagse (quattro giorni serale) e altri 7 km in bicicletta. Il mio mini triathlon. Una prestazione di questo tipo, solo 11 mesi fa, era impensabile per me. Non ho piedi a pezzi come ero solita avere dopo tanto camminare o semplicemente stare in piedi, non ho dolori fino alla punta dei capelli, ma soprattutto psicologicamente non sono in frantumi. 
Più che davanti ad uno specchio, mi rendo davvero conto del cambiamento che la perdita di così tanti chili ha portato, proprio in circostanze come questa. Lo immaginavo che mi sarei sentita in forma fisicamente, ma non mi aspettavo che la portata dell'impatto a livello psicologico sarebbe stata di queste proporzioni. Sono uscita davvero da un circolo vizioso per entrare in uno virtuoso e gli effetti sono stupefacenti. Ho tanta voglia di fare, ho ritrovato entusiasmo nella vita, sono in generale più solare dentro e sono proattiva soprattutto sul fronte attività fisica. Io che al solo pensiero di muovermi ero stanca e che ogni scusa era buona per rinviare qualsiasi attività motoria a poi, che quasi sempre diventava un mai. 
Mentre camminavo, sia ieri che oggi, sorridevo perchè mi sentivo bene, mi godevo la camminata, il sole e la compagnia. Quando mai! Come dicevo prima, nessun dolore allucinante ai piedi, nè fiatone e soprattutto umore alle stelle. L'anno scorso, di questi tempi, sempre in occasione de La Quattro Giorni, ero praticamente seppellita viva in kg di grasso e dolore.
Sembra tutto così lontano e fuori fuoco, e in realtà non lo è. Quel recente passato è praticamente la mia vita fino a qualche mese fa, sono la io di "prima". Oggi è tutta un'altra storia. Sono al cospetto di un'altra me e il fatto di essere artefice e beneficiaria di questo radicale cambiamento è travolgentemente gioioso.
Il mio mantra si è rivelato in tutta la sua verità: mi sorprendo a fare l'impossibile.

4 comments:

nonsisamai said...

che energia che trasmetti! mai dare nulla per scontato nella vita, e' questo che mi dice questo post. un abbraccio.

fabdo said...

grazie Emanuela! Pensa che io stessa non sapevo neanche di averla tutta questa energia! ^_^

Francesco said...

..complimenti per l'entusiamo che ci metti..io sono nella tua stessa situazione...le cose cambiano le vedi sotto un altra ottica..allena la mente e dopo tutto il resto viene da te..Francesco

fabdo said...

Grazie Francesco! E' proprio vero mens sana in corpore sano! :)

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...