07 September 2012

le mie braccia/4

e dopo poco più di un anno e mezzo eccomi di ritorno dalla dottoressa van Loenen, la chirurga plastica, per valutare di nuovo la possibilità di una brachioplastica. Il primo tentativo andato a male con l'assicurazione per via della mia obesità morbigena, dovrebbe essere solo un ricordo, considerato che da quel 23 febbraio del 2011 (pesavo 125 kg) ho perso la bellezza di quasi 40 chili e il mio bmi è passato da 48,8 a 33,2. Sempre alto per i criteri di valutazione assicurativi (che richiedono un bmi non superiore a 30), ma non da costituire un ostacolo insormontabile. Almeno si spera. 
La dott.sa si ricordava di me anche se, per usare le sue parole, di fronte aveva praticamente un'altra persona. Mi ha spiegato che per lei sono una candidata idonea, anche perchè con il dimagrimento, la sproporzione delle mie braccia è molto più evidente e la pelle in eccesso è davvero d'intralcio. Mi ha spiegato che l'intervento dura circa un'ora e mezzo e che la degenza post operatoria è in genere di un giorno, salvo complicazioni. L'incisione viene fatta in modo da non essere visibile, quindi nella parte interna del braccio e inizia dal gomito per finire sotto l'ascella. La cicatrice è quindi piuttosto lunga e dovrò portare un drenaggio per 24 ore e speciali fasce contenitive per almeno sei settimane, evitando di fare sforzi di ogni genere. 
Dopo di che mi ha fatto le foto, che invierà insieme alla richiesta d'intervento alla mia compagnia assicurativa, nella quale confermerà le ragioni mediche e non estetiche per lo stesso, sottolineando il mio percorso bariatrico con relativi inconfutabili risultati. Mi ha anche detto che, pur avendo maggiori chances rispetto alla volta precedente, l'assicurazione poteva di nuovo rigettare la richiesta e che mi sarei dovuta preparare ad eventuali ricorsi, ferma restando la possibilità di pagarmelo io l'intervento. In caso invece di accettazione, avrei dovuto chiamare lì da loro per prendere gli appuntamenti successivi con lei e l'anestesista e fissare la data dell'operazione.
La risposta la riceverò fra un paio di settimane. Riusciranno le ali d'aliante a spiccare il volo?! All'assicurazione l'ardua sentenza. Io per l'intanto incrocio di nuovo le dita.

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...