01 October 2007

Crumble di pere


L'altro giorno, passando dal buonissimo Calme et Cacao di Daniela, ho preso ispirazione per un crumble, spinta anche dal fatto che avevo in "giacenza" un kg di pere Conference!
La ricetta che io ho usato per la pasta crumble, è questa di James Martin (i suoi dolci sono fantastici!), della quale ho solo variato la quantità di zucchero, che per i miei gusti, era eccessiva.
Allora, dicevo, le pere Conference, che di solito compro perchè fra le mie preferite, questa volta però erano aspre e troppo dure e credo non sarebbero migliorate col tempo.
Comunque, prima di darle per disperate, e soprattutto guardando il crumble di Daniela, la lampadina si è accesa! ^_^
La versatilità del crumble, mi ha permesso di soddisfare più esigenze in un colpo solo!
Le pere da smaltire, la velocità di preparazione e non ultimo la necessità di usare meno zucchero possibile, in modo che anche il mio olandese volante (che è diabetico) potesse assaggiarne almeno un cucchiaino, senza fare troppi danni. :(
Proprio perchè il crumble non richiede lievitazione, presto proverò a farne una versione sugar free (con aspartame per dolci) e vi saprò dire.

Tornando al mio crumble di pere, posso dire tronfia come un tacchino ^_^, che il risultato finale è stato delizioso!
Della serie come recuperare il quasi irrecuperabile! ^_=

Ingredienti per 4-6 persone
(a seconda della grandezza delle porzioni che si vogliono offrire)

Per la frutta
: 900g circa di pere, 2 cucchiai scarsi di zucchero di canna (io ne ho usati due perchè le pere erano aspre, ma a seconda della frutta che utilizzate potete variare), un pizzico di noce moscata, un pizzico di cannella, un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato, 150ml circa di acqua.
Sbucciare e tagliare le pere a dadi, metterle in un pentolino, con l'acqua, lo zucchero, la noce moscata, la cannella e lo zenzero e far cuocere a fuoco medio per una quindicina di minuti fino a quando risulteranno, leggermente ammorbidite. Togliere dal fuoco e far raffreddare.

Per la pasta crumble
: 200g di farina, 110g di burro freddo, 70g di zucchero di canna, un pizzico di sale.
In una coppa capiente disporre farina, zucchero con un pizzico di sale. Mischiare e aggiungere il burro freddo a pezzetti. Lavorare velocemente il tutto con le punta delle dita, in modo da ottenere un composto "bricioloso", passatemi il neologismo, ma rende bene l'idea! ^_^
Nel frattempo imburrare una teglia (o 4-6 di quelle mono porzione), disporre le pere precedentemente preparate e distribuire omogeneamente su tutta la superficie le briciole (crumbles in inglese) di pasta. Infornare a 180° (sia ventilato che statico) per circa 30 minuti, fino a che il crumble non risulti leggermente ambrato in superficie.

Consigli
:
1. quando lavorate il composto del crumble, fate conto di preparare una pasta frolla (in realtà lo è, ma senza uova). Potete quindi formare delle palle più grosse di pasta che poi sbriciolerete appunto sulla frutta.
Questo permetterà di ottenere briciole di diversa dimensione, che una volta cotte, oltre ad essere belle visivamente, daranno una consistenza più croccante al dolce stesso.
2. Si può servire il crumble così com'è, ma con un cucchiaio di gelato alla vaniglia o di crema di latte con il 48% di grasso e non zuccherata (panna doppia) è da leccarsi i baffi! ^_^

gnammi gnammi a tutti! :P

22 comments:

Il Mari said...

Buongiorno,
o sono ultimo o sono PRIMOOOOO
Le pere, le adoro.
Ti invierò la ricetta del risotto di pere e taleggio.

Kus Kus

fabdo said...

mari, ti ho già detto che sei troppo forte, no?! ^_=
Mi piaci molto come persona, davvero!
Sei allegro e soprattutto un vero gentleman!! Il che è quasi una rarità di questi tempi! ^_^
Aspetto la ricetta, io vado pazza per i risotti!!! iammiiii! :P

kus terug ^.^

Viviana said...

Buongiorno carissima!!! icevere un tuo commento mi apre sempre il cuore!!! smack smack smack...
per il crumble recuperativo non posso che farti i miei complimenti!! scopro da poco l'esistenza del crumble... e se devo essere proprio sincera... non l'ho mai assaggiato... però mi ispira! e se si può fare pure con poco zucchero :D
smack, buon inzio settimana!!

Il Mari said...

Buongiorno, mia dolce Dama di cioccolato.
Ehmm... (Questo lo devi leggere con un tono di voce profonda) Sto facendo il gentelman!
^-^

Esistono varie versioni, te ne invierò una per email.
Adoro i risotti perché li trovo versatili e sempre squisiti.

Terug!?! (Una parola nuova mumble... mumble...)
Ok! Grande capo Toro seduta...
Kus Hugh!
^-=

Excalibur said...

Carissima, il crumble non l'ho mai provato..mi ci vorrebbe un pò di dolcezza in questa giornata no.. :(

elisa said...

Mi piace questo crumble..io l'ho fatto tempo fa con le pesche, ma con le pere secondo me è più buono..un gusto più dolce e amalgamato..che dici?
Un bacione!

fabdo said...

viviana, dank je wel schat! ^_=
Guarda, provalo! E' uno di quei dolci semplici e di grande soddisfazione e poi puoi farlo con quello che più ti piace!
C'è anche la versione salata del crumble, che ancora devo sperimentare...
Appena avrò tempo mi cimento! :)
Buon inizio anche a te! ^.^

mari, ti immaginavo tipo "Bond, James Bond" (versione rigorosamente Sean Connery, al massimo posso concederti un più recente Pierce Brosnan ^_= ), può andare?! ^_^

terug=letteralmente indietro, e come in questo caso, accompagnato dal sostantivo kus (o groetjes), vuol dire che ricambio la stessa cosa ^_^

Ma che toro seduta!?! Una luna pallida (mooolto pallida), al massimo!!! ^_^
p.s. aspetto ricetta! ;)

Fran, te ne farei uno e te lo porterei lì dove sei, per regalarti almeno un sorriso! Lo sai!
Per ora non posso che mandarti un abbraccio e un bacio ((*)) ^_^

elisa, grazie! ^_^
Sai, non voglio fare quella che se la canta e suona da sola, ma questa ricetta mi ha dato davvero soddisfazione! ^_^
Con le pesche non l'ho mai provato, quindi non saprei dirti la differenza. Le pere che ho usato io erano proprio acide, di dolce non avevano niente! O_o. Ma, come ho detto, erano un caso quasi disperato! ^_= Quindi il prodotto finale non è stato proprio dolcissimo, come si potrebbe pensare.
Se usassi un altro tipo di pera, il risultato sarebbe sicuramente più dolce!
Ma se la provi, fammi sapere! ^_^
kusje ^.^

Simona said...

Bello e buono. Kusje.

The Food Traveller said...

Pere e taleggio ... buono!
Da provare sono anche risotto pere e pecorino, pere e caciocvallo podolico ... boni!!!
Ma allora la vedi ancora la prova del cuoco ... inglese ???

fabdo said...

simona, grazie cara! ^_^

Mr.TFT, infatti aspetto trepidante la ricetta di mari!! ^_^

Be' i primi tempi che ero qui, per via della lingua che ancora non conoscevo, era BBC a go-go!
Ready Steady Cook, presentato da Ainsley Harriott è un programma mitico e completamente diverso dalla versione italiana pomposissima, che ad esso si ispira.
Lì ho imparato a conoscere molti chefs, fra cui James Martin appunto, Nick Nairn, Paul Rankin, più recentemente il nostro simpaticissimo Gino Acampo, e tanti altri.
Un altro bel programma è Saturday Kitchen prima presentato da Antony Worrall Thompson e da due stagioni a questa parte, proprio da James Martin. Programma grazie al quale ho conosciuto fra gli altri Delia Smith, Nick Rhodes, Gordon Ramsay e tanti altri.
Le belle serie di Jamie Oliver, di Rick Stein, di Sophie Grigson, di Giorgio Locatelli, Bill Granger...
Anche quelle di Nigella Lawson, la finta domestic goddes, che per me non ha idea di cosa sia cucinare, e tanti tanti altri.

La BBC per me, è uno fra i migliori broadcaster al mondo.
Eccelle in molti campi da quello giornalistico e d'informazione, a quello culturale e scientifico, a quello dell'intrattenimento per grandi e piccini...e chi più ne ha più ne metta!
Ma tu saprai certo di cosa parlo!

groetjes ^_=

The Food Traveller said...

Io mi sono sempre chiesto. Gli inglesi hanno una BBC che e' fantastica ... ma pare che rimangano ingoranti! Come e' possibile ?!?!?!?

Concordo con te. Io ho iniziato in cucina vedendo James Oliver (l'originale prima stagione) e ora mi diverto a vedere quel cafone di Gordon Ramsey's ... sognando di andare al suo ristorante.
E per finire Forza Gino!!

Dolcetto said...

Mmmmmmmmmmmmmm!!!! Delizioso! Io adoro le pere nei dolci, mi hanno sempre dato un ottimo risultato. Non ho mai provato a fare il crumble, direi proprio che è ora!
Un baciotto

Gelatoallimon said...

Un dolce da fumetti forse. Si chiama crumble perché fa rumble?

Alex e Mari said...

Mi sembra che hai recuperato benissimo!! Il crumble è un dolce che da grandi soddisfazioni, già! Se penso a tutte le mie recenti ciofeche che non mi hanno dato manco mezza soddisfazione :-)))
Prova anche con le pesche .. non ti pentirai! Un kusje forte e un sorriso, Alex

fabdo said...

Mr.TFT, rimane un grande network, le nostre reti di Stato dovrebbero prendere esempio!
Gino è troppo forte! ^_^
Gordon, pur essendo un grande chef, ultimamente è troppo volgare... i fuochi di Hell's Kitchen gli stanno dando alla testa! ^_=

dolcetto, sì sì davvero iammi! ^_^
Be' per te che sei la Regina dei Dolci, sarà una passeggiata il crumble!
Spero stia meglio! ^_^
kusje ^.^

GaL: ^_^ anche se non fa rima potrei dirti...vediamo... perchè è 'bricioloso', delizioso, sfizioso, goloso, generoso e per niente esoso...
Che te ne pare?!! ^_=

Alex, per fortuna! ^_^
Be' una ciofeca ogni tanto ci sta bene, no?! ^_^ Ci rende comuni mortali e non 'domestic goddesses'! ^_=
dikke kus ^.^

kebrunella said...

Nemmeno io ho mai provato il crumble, anche se ne ho sempre sentito parlare o letto da qualche parte! Sara' anche per me ora di "cimentarmici", magari con le mele...cosi' potrebbe ricordare una apple pie....che adoro!!! Bell'idea! Bacio.

Viviana said...

uhmmm.. noooo.... niente..... è che ti volevo mandare un bacio!
smack! :D

fabdo said...

kebrunella, grazie! ^_=
Mi ripeto, lo so, ma io sono un'entusiasta di questo dolce!!
E' così versatile, semplice e iammi che non resta altro che farlo!
Poi mi farai sapere ^_^

kus ^.^

viviana schat, dubbel kus ^.^ ^.^ terug!

Viviana said...

Schatje, mi sembra di capire che hai rilanciato con due baci ( :D )... ma che vuol dire terug? hi hi

Il Mari said...

Tut biin?
Eh eh eh... questo è piemontese.
^_=

Mimmo said...

wow........
è molto invitante.
Anche se non amo la frutta...attira molto!!

;)

ciao!

fabdo said...

viviana, esatto! Terug=leggi, sempre in questo post, la mia risposta a Mari ^_=
bacio ^.^

mari, come si dice, "potrebbe andare meglio", in torinese?! ^_^

mimmo, allora quando farò la versione salata ti invito! ^_=

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...